In ogni spot, foto pubblicitaria, video promozionale, presentazione di nuovi prodotti legati all’iPhone, lo smartphone segna sempre le 9:41. Ecco svelato il motivo…

Il 9 gennaio del 2007 al “Macworld Conference & Expo” di San Francisco, il grande e rivoluzionario Steve Jobs presentò il prodotto che avrebbe conquistato il mondo intero. La conferenza stampa iniziò come sempre puntuale alle 9 di mattina e circa 41 minuti dopo il fondatore dell’Apple computer, l’azienda più cool (-tech) di sempre, introdusse l’iPhone con tutto il suo stile e la sua semplicità.

Da allora per ricordare con entusiasmo l’inizio di una nuova era hi-tech e minimalista, ogni spot, foto pubblicitaria, video promozionale, presentazione di nuovi prodotti legati all’iPhone che rivoluzionò la telefonia mobile, mostra il dispositivo segnare sempre la stessa ora: le 9:41.

In realtà, più di una volta, il discorso per la presentazione di un nuovo prodotto Apple è durato un minuto in più. Ma come è potuto accadere data la cura maniacale che l’azienda ha per ogni dettaglio? Secondo l’ex capo di IOS Scott Forstall, se è vero che l’Apple progetta molto precisamente i suoi discorsi in modo che durino 40 minuti, è altrettanto vero che l’azienda è attenta a tutti gli Amanti dei loro prodotti con i quali sarebbe impossibile sincronizzare perfettamente gli orologi. Infondo i consumatori sono il cuore pulsante dell’Apple e un margine di errore è quindi, previsto.

Tuttavia molti dei dispositivi successivi all’iPhone, data l’aggiunta di nuove funzionalità maggiormente ricercate, non hanno rispettato la stessa tempistica. Da lì in poi però, le 9:41 sono diventata le cifre portafortuna del successo dell’azienda comparendo sullo schermo di iPad e Macbook, nonché su ogni dispositivo presente sul sito ufficiale.

E l’Apple watch? Questo prodotto di certo riguarda la nascita di una nuova era messa in atto martedì 9 settembre delle 10:09 minuti. Indovinate un po’ quale orario compare su ogni orologio?

Sara Lopez
Lunatica, meteoropatica e testarda come un diamante (brilla infatti di luce propria!) ha sviluppato una particolare (in)sensibilità verso tutto ciò che la circonda. Divisa alla nascita da una “gemella cattiva”, per compensare questa mancanza necessita di continui rifornimenti di cioccolato, suo elisir di lunga vita. Amante della vita e delle continue sorprese che essa riserva, crede che viaggiare sia un modo incredibile per vivere un sogno ad occhi aperti!