Per un bambino passare delle ore in un parco divertimento è una sensazione non da poco che dà felicità ed eccitazione. Per un vero appassionato di musica passare intere giornate nei negozi di dischi può provocare emozioni addirittura superiori. Non tutti i negozi sono uguali però…

Ogni appassionato ha il suo preferito, da quello stiloso a quello di nicchia, fino ai veri e propri supermercati della musica.

Ecco uno lista dei più belli e popolari del mondo:

5° Amoeba Records, Los Angeles

Los Angeles è la città degli attori, di Hollywood, ma anche a musica non sono messi male grazie anche a quelle influenza latine così forti in città. L’Ameoba Records è il negozio di dischi più grande del mondo, un vero e proprio grande magazzino della musica. Tra i suoi scaffali è possibile trovare di tutto, dal rap al soul, passando per l’r’n’b e la musica elettronica.

4° Spacehall, Berlino

Berlino è la patria della musica elettronica e della musica house. In poche parole è la città dei Dj, e quindi, ovviamente, anche di appassionati di dischi prima che di compratori. Lo Spacehall sembra un concept store disegnato da Philippe Starck, e nei suoi quattro piani è possibile trovare vinili di ogni genere. Se non comprate almeno andateci per rilassarvi su dei fantastici divani di pelle mentre ascoltate buona musica.

3° Tsutaya, Tokyo

Prima di essere uno dei più bei negozi di dischi del mondo, è uno dei negozi più belli in assoluto di Tokyo. E’ stato disegnato dall’architetto Klein Dytham ed ha un target di over cinquantenni. Vende dischi fantastici, oltre ad una collezione di dvd, riviste e libri sulla musica ed i musicisti.

2° The Thing, New York

Sembra una di quelle biblioteche vecchie e polverose ma ha un fascino assolutamente trasandato grazie a quell’essere così radical-chic, quasi trasandato. Gli amanti del vinile spereranno di essere dimenticati dopo l’ora di chiusura per poter passare la notte a scavare tra i vinili. E’ la patria dei dischi ricercati ed introvabili, ma preparatevi a passarci più di un giorno perché i dischi sono messi sugli scaffali senza nessun ordine. Ma si sa, nessun tesoro è facilmente individuabile.

1° Rough Trade, Londra

E’ l’Harrods dei negozi di musica. Ogni disco pubblicato trova posto in questi scaffali, da quelli di nicchia a quelli commerciali. Ha ben 2 sedi, la prima nata nella parte ovest di Londra nel 2007 ed una nella parte opposta della città con un open space ed un’architettura molto particolare.

Luigi Griffo
http://www.manidiricotta.com
Ho 22 anni. Laureato con lode in Economia Aziendale. Al momento, tra un viaggio e l’altro, cerco di trovare la mia strada. Mi piace ogni posto nel mondo, ma almeno una volta all’anno torno nella "mia" Londra. Quando viaggio cerco di mangiare sempre pasti locali perché "non c’è ricordo che non abbia sapore". Una frase per descrivermi? “Il viaggiatore viaggia da solo e non lo fa per tornare contento, lo fa perché di mestiere ha scelto il mestiere del vento. Il viaggiatore odia l’estate, l’estate appartiene al turista.” Ho un difetto : parlo molto. Si vede? Doveva essere una SHORT-bio.