Tutti noi ricordiamo la storica casa di Barbie, una villa sviluppata su più livelli, rigorosamente rosa in ogni dettaglio e superaccessoriata. Il sogno di ogni bambina e, forse, di ogni adulto.

Ancora oggi, le case per bambole in commercio, pur essendo rinnovate nello stile, presentano un design molto riconoscibile: colori vivaci, tra cui soprattutto l’immancabile rosa declinato in tutte le nuances, mobili in plastica dall’aspetto romantico, ghirigori e decorazioni colorate. Potreste mai immaginare una villa di Barbie diversa da quelle della nostra infanzia e dell’immaginario collettivo? Beh, se la risposta è no, siate pronti a ricredervi.

Architecture Brio, uno studio di architetti di Mumbai, ha infatti pensato di rinnovare la tradizionale casa delle bambole e recentemente ha progettato una moderna casa di Barbie, molto differente da quelle che siamo sempre stati abituati a vedere.

La ‘Spiral Dollhouse’ è una lussuosa villa su tre piani dai colori tenui e dallo stile minimal, ma allo stesso tempo dotata di ogni comfort e tecnologia: ha un garage spazioso, ben tre camere da letto, una cucina, un salone e una piscina panoramica. Le molteplici stanze della casa possono essere visualizzate da ogni angolazione ed è possibile giocare da ogni lato. Tutti i mini mobili sono in legno e realizzati a mano. La loro disposizione non è casuale, ma appositamente studiata per ottimizzare l’uso dello spazio e facilitare i movimenti delle mani e delle bambole nella villa. L’arredamento è curato nei minimi dettagli e variegato: lampade, libri, quadri, piante e oggettistica rendono la casa ancora più realistica. Inoltre, tutte le finiture, dalle porte agli interruttori della luce, riproducono quelle di una vera casa.

Architecture Brio ha realizzato un vero e proprio progetto di design e risulta difficile pensare che un modello di abitazione così ben strutturato possa essere utilizzato solo come gioco per bambine. In effetti, la Spiral Dollhouse è una versione su scala ridotta di una villa che può essere realizzata davvero: si tratta quindi di un prototipo di abitazione realmente esistibile. Del resto, a chi non piacerebbe avere una casa del genere? Pensandoci bene, le manca solo quell’inconfondibile tocco rosa che da sempre caratterizza la casa della bambola più famosa al mondo. Forse Barbie, da buona pink addicted, sarebbe l’unica a non esserne così entusiasta!

Diana Izzo
Ex studentessa IED, specializzata in comunicazione e marketing per la moda. Life lover e fashion addicted, non ci sono espressioni più adatte per descriverla in poche parole. Appassionata di design e di moda dai tempi in cui giocava con le Barbie, vede tutto rosa: ‘think pink’ è il suo motto! Curiosa di tutto e sempre attenta ad osservare ciò che le sta intorno, non vuole perdersi niente del mondo. Adora comunicare, perché è convinta che la buona conversazione arricchisca e che un sorriso migliori sempre la giornata.