A primo impatto, il ristorante The Passenger, aperto recentemente nella zona-in di Madrid di Malasaña, può sembrare il classico locale retrò con massiccio uso di legno scuro, ottone e cuoio. Ma, basta poco per ritrovarsi catapultati in un’altra epoca, in un affascinante treno d’altri tempi.

Le ingombranti e comode poltrone, le gambe di ferro dei tavoli e le grandi finestre, ricordano un tempo in cui i capi di stato e i grandi industriali viaggiavano con le proprie famiglie e la propria servitù occupando intere carrozze, cenando nei vagoni ristoranti riccamente arredati per far sentire a proprio agio i ricchi aristocratici di quei tempi.

Ma l’aspetto più cool di questo mangifico treno – bar/ristorante di giorno, rock bar di notte – è l’illusione del movimento. Le tre finestre del salotto principale sono in realtà schermi a LED su cui vengono trasmessi dei flussi sincronizzati di immagini che passano da una finestra all’altra ricreando l’effetto del guardare fuori dal finestrino di un treno in corsa.

I filmati dei paesaggi proiettati, che evocano la sensazione di essere nel bel mezzo di un viaggio, sono stati creati da Franger video-artist spagnolo. Le scene di location urbane e paesaggi naturali, sono state girate da treni reali di tutto il mondo.

In linea con la musica Rock suonata di sera, la sala principale del ristorante è decorata con le immagini delle grandi star del rock di tutti i tempi.

I proprietari del Passenger sono i giovani attori spagnoli Rodrigo Taramona e Jimmy Castro e gli imprenditori Miguel Peman e Carlos Carrillo. Beh che dire, un’idea senz’altro originale… A quanti di voi è già venuta voglia di fare un viaggio nel treno più cool di Madrid?

[mappress mapid=”2″]

Davide Baldissara
Sogna di costruire una grande azienda insieme ai suoi migliori amici. Ama cucinare, adora la musica (guai a chi gli tocca Vasco Rossi!), colleziona DVD, nei momenti "no" si rifugia in grandi negozi di giocattoli. Viaggiare è una delle sue grandi passioni... Il suo lavoro è rendere realtà i suoi sogni. Mica facile per uno che è perennemente in guerra con i suoi pensieri!