59 sono le meravigliose sfumature dell’Hotel Pantone: una distesa di colori e altrettante atmosfere adatte a ogni tipo di emozione. E voi che colore siete?

A darvi una mano c’è PANTONE! Nata degli anni’60 la nota azienda statunitense che si occupa della catalogazione dei colori è ormai da moltissimo tempo considerata uno standard internazionale per la grafica e non solo.

Avete sentito parlare del Tangerin Tango, dell’Emerald e del Radiant Orchid? Ogni anno la coloratissima azienda sceglie una nuance rappresentativa dell’anno stesso, coinvolgendo ogni cosa del mondo intero. PANTONE è ormai da anni una vera istituzione per ogni tipo di business: dalle  alle penne, dalle sedie alle scatole, dalle cover alle candele, dalle valigie agli spazzolini, invadendo perfino le decorazioni natalizie e piombando con tutta la forza di una spara vernice dritta al centro del mercato.

Dopo tutto questo successo l’azienda ha ben pensato di fare in modo che i suoi celebri colori diventassero delle accoglienti camere, ognuna con la propria atmosfera, emozione e sfumatura. Nel Maggio del 2011 nasce l’Hotel PANTONE, situato al centro di Brussels, è stato progettato da Michel Penneman e Olivier Hannaet i quali hanno realizzato un eccezionale uso di contrasti facendo risaltare il design moderno e minimale della struttura.

Sette sono i piani e sette sono i colori base intorno ai quali si crea questo gioco di sfumature e sensazioni: su ogni piano, infatti, si respira una particolare atmosfera e in ogni camera un’emozione. Le 59 camere, dotate di ogni tipo di comfort, possono essere scelte in base alle proprie esigenze: ambienti essenziali e vivaci (da 70 € a notte), stanze molto ampie con salottini privati e romantici balconi per ammirare a 360° l’intera città di Brussels.

I colori sono tanti, troppi! Ma non vi preoccupate perché l’Hotel PANTONE ha pensato proprio a tutto: nel caso in cui il vostro mood sia blue, Iris o Cerulean una piccola libreria vi aiuterà a scegliere il colore giusto.

Welcome to the center of the color universe!

Sara Lopez
Lunatica, meteoropatica e testarda come un diamante (brilla infatti di luce propria!) ha sviluppato una particolare (in)sensibilità verso tutto ciò che la circonda. Divisa alla nascita da una “gemella cattiva”, per compensare questa mancanza necessita di continui rifornimenti di cioccolato, suo elisir di lunga vita. Amante della vita e delle continue sorprese che essa riserva, crede che viaggiare sia un modo incredibile per vivere un sogno ad occhi aperti!