Nel bel mezzo del fiume Drina, su di un piccolo scoglio, sorge una pittoresca Casetta in bilico.

Quest’affascinante Casetta è stata edificata nel 1968 dal signor Milija Mandic il quale, con l’aiuto dei suoi più cari amici, ha deciso di sfidare le leggi della fisica costruendosi un piccolo rifugio in mezzo al fiume.

Il fiume Drina, lungo 346 chilometri, segna il confine tra la Bosnia Erzegovina e la Serbia e a causa delle sue numerose piene, inondazioni e tempeste, nel corso degli anni ha distrutto spesso la Casetta la quale è stata pazientemente ricostruita sei volte. All’inizio la piccola dimora era fatta interamente in legno in seguito è stato utilizzato un materiale più resistente del precedente ma allo stesso modo romantico, il mattone.

Adesso la Casetta rossa spicca ancora di più nel bel mezzo del fiume, divenendo una delle maggiori attrazioni turistiche della città di Bajina Bašta una vivace cittadina situata nella valle del fiume Drina, ai piedi del monte Tara, dove ogni estate si può ammirare una meravigliosa regata che raccoglie decine di migliaia di persone provenienti da ogni parte del mondo.

Nei pressi del fiume, inoltre, sorge il Drina-Tara Rafting club, il centro di rafting più famoso di tutta la Serbia e della Bosnia Erzegovina. Il club fornisce ai turisti esperti le attrezzature per questo sport estremo in modo da vivere una selvaggia avventura tra le rapide del fiume Drina. Questa struttura, permette anche il pernottamento nei suoi bungalof offrendo un pacchetto completo ai turisti. Il costo di un’intera giornata è di circa 60 euro, notte compresa.

Il fiume Drina offre numerose emozioni e tra un rafting estremo e un altro, è possibile visitare da vicino l’incredibile Casetta rossa avvicinandosi allo scoglio che la sostiene con la propria imbarcazione. Purtroppo salire le sue piccole scale di legno per godersi il panorama circostante della vallata non è possibile ma è certo che un alone di mistero e magia non abbandonerà mai la Casetta rossa sospesa sul fiume Drina!

Tags:
Sara Lopez
Lunatica, meteoropatica e testarda come un diamante (brilla infatti di luce propria!) ha sviluppato una particolare (in)sensibilità verso tutto ciò che la circonda. Divisa alla nascita da una “gemella cattiva”, per compensare questa mancanza necessita di continui rifornimenti di cioccolato, suo elisir di lunga vita. Amante della vita e delle continue sorprese che essa riserva, crede che viaggiare sia un modo incredibile per vivere un sogno ad occhi aperti!