La primavera è ormai agli sgoccioli e il momento di prenotare le vacanze estive è  arrivato. Spiagge bianche, acque cristalline, quel dolce calore del sole sulla pelle e tanti aperitivi al tramonto vi stanno aspettando. Bhè, se non si fosse capito noi amiamo il mare!

Seguendo le orma (sulla sabbia) del The Guardian, noto quotidiano britannico, vi proponiamo una carrellata delle 10 spiagge più belle del 2015!

Spiaggetta di Torre Lapillo, Italia

Il Guardian ci ha visto giusto quando nella sua classifica ha inserito il Salento, a sud della Puglia. Affascinato dalla Torre seicentesca di San Tommaso, lungo la costa di Porto Cesario, si è innamorato della spiaggetta di Torre Lapillo e delle sue case al mare.

Praia do Rosa, Brasile

Il quotidiano inglese si è spostato a sud di Rio per scovare l’esotica spiaggetta di Praia do Rosa, nello Stato di Santa Caterina. La sabbia chiarissima crea un forte contrasto con la folta vegetazione che circonda la spiaggia al di là della quale si celano piccole paludi salate. Il mare leggermente increspato è perfetto per gli amanti del surf e del wind surf.

Vault Beach, Inghilterra

Lungo le coste della contea inglese più occidentale dell’intera penisola sorge Vault Beach, in Cornovaglia. Protetta da una lunga scogliera che tiene lontano il vento, da la possibilità al The Guardian di riscoprire il suo mare. Il clima è mite e non a caso è popolata da nudisti.

Phuket beach, Tailandia

Il paradiso si trova a Phuket beach, in Tailandia. Poco sono le spiagge che possono vantare di una lunga distesa di sabbia soffice e di un mare fresco e limpido. All’ombra di una cycas o in riva al mare il relax è assicurato!

Winnifred beach, Jamaica

Desolata e selvaggia, la Jamaica e la sua Winnifred beach non potevano mancare in questa classica. Nei pressi di Port Antonio, questa spiaggia è una delle poche a non essersi trasformata in un lido privato. Se di giorno è un luogo remoto lontano dagli occhi più indiscreti, la sera riprende vita con le sue grigliate a base di pesce fresco appena pescato.

Playa del Silencio, Spagna

A nord della Spagna, poco distante da Oviendo sorge la Playa del Silencio. Luogo segreto e romantico, la spiaggia è raggiungibile solo a piedi lungo un sentiero roccioso e naturale.

Memory Cove, Australia

All’interno del Lincoln national Park, in Australia, su di una piccola penisola sorge Memory Cove. Tre piccole spiagge alle quali possono accedere solo poche persone alla volta, rendono il luogo molto intimo. Coste frastagliate, sentieri selvaggi, mare cristallino e spiaggia bianca  caratterizzano Memory Cove.

St Lucie Inlet, Usa

Lungo le dolci coste del Florida State Parks sorge la piccola spiaggetta di St Lucie Inlet, raggiungibile esclusivamente in barca. All’ombra di palme paradisiache ogni anno giungono tantissime tartarughe pronte a far schiudere le loro uova. Qui si esplora la natura in kayak!

Redi beach, India

Nello stato del Maharashtra, The Guardian ha scoperto Redi beach. Conosciuta con il nome di Paradise beach, Redi sorge dalle rovine di una fortezza Portoghese affogata da una folta vegetazione. Questo luogo selvaggio e incontaminato di notte è completamente buio. Non dimenticatevi di portarvi una torcia!

Shelly beach, South Africa

Non lontano dal Port Elizabeth, destinazione turistica molto affollata, sorge la solitaria Shelly beach. Questa lingua di sabbia chiara circonda una grande piscina naturale fredda e limpidissima. Delfini e balene si vedono in lontananza. Attenti agli squali bianchi!

 

Sara Lopez
Lunatica, meteoropatica e testarda come un diamante (brilla infatti di luce propria!) ha sviluppato una particolare (in)sensibilità verso tutto ciò che la circonda. Divisa alla nascita da una “gemella cattiva”, per compensare questa mancanza necessita di continui rifornimenti di cioccolato, suo elisir di lunga vita. Amante della vita e delle continue sorprese che essa riserva, crede che viaggiare sia un modo incredibile per vivere un sogno ad occhi aperti!